lunedì 28 novembre 2011

commenti ai libri: CHANGELESS

La mia recensione su "Changeless" di Gail Carriger.

Titolo: Changeless
Serie: Il protettorato del parasole, vol. 2
Autore: Gail Carriger
Casa editrice: Dalai
Pagine: 328
Prezzo: 15,50 euro
Data pubblicazione: 8 Novembre 2011

Sinossi: È metà pomeriggio, per ogni lupo mannaro che si rispetti dovrebbe essere il momento della giornata dedicato al sonno più profondo, eppure a casa di Alexia Tarabotti oggi qualcosa non va: svegliata di soprassalto da un grido, la nostra eroina si accorge che suo marito, Lord Maccon, non è tranquillamente a letto addormentato, ma sta ululando alla finestra. Neanche il tempo di capire che cosa succede che questi fugge. Scompare. Lasciandola sola ad affrontare un esercito di soldati dai poteri soprannaturali, una pletora di fantasmi e, soprattutto, la Regina Vittoria. Infuriata come non mai. Ma Alexia è in possesso di due armi di difesa micidiali che la proteggono da ogni insidia: il suo parasole all’ultima moda e una ammaliante cortesia. Le indagini la condurranno fin nella remota e selvaggia Scozia in mezzo a clan di licantropi di cui riuscirà – con incredibile abilità, e grazie ai suoi poteri di «senz’anima» – a rovesciare le dinamiche interne volgendole a proprio favore. Tra un’avventura e l’altra avrà anche il tempo per rintracciare il maritino scomparso? Dopo Soulless, che ne ha rivelato il talento, il nuovo brillante romanzo di Gail Carriger.

Commento: In questo secondo episodio della serie "Il protettorato del parasole", Alexia, ormai adattata alla sua nuova vita coniugale con il licantropo Lord Maccon, dovrebbe poter tirare un sospiro di sollievo per aver scampato di rimanere per sempre zitella come tutti credevano e dovrebbe starsene tranquilla e felice ad assaporarsi questa sua nuova condizione di donna sposata... niente di più sbagliato! Una strana malattia sta contagiando tutti gli esseri soprannaturali d'Inghilterra e li sta trasformando (orrore!!) in comuni esseri mortali. Tutti si mobilitano per scoprire la causa di questa terribile disgrazia e cercare di sventarla. Alexia non è da meno, e, cercando di risalire al colpevole del contagio, corre alla ricerca del fuggevole marito, con al seguito una comitiva male assortita, che suo malgrado è costretta a portarsi dietro in un lungo viaggio in dirigibile. Inutile dire che se ne vedranno davvero delle belle!!!!
Ho trovato questo secondo episodio della serie spassoso come non mai! Lo stile di scrittura dell'autrice risulta ironico e acuto, senza nessun calo rispetto al libro precedente. Spesso accade che i sequel appaiono forzati e meno brillanti del primo libro, ma questo, sono lieta di constatare, non è il caso di "Changeless".
Ne consegue una storia molto originale, capace di catturare l'attenzione del lettore e di divertirlo genuinamente grazie ad alcune situazioni cariche di umorismo inglese al limite del grottesco, che sono riuscite a strapparmi qualche sorriso e anche qualche sana risata. E' inoltre davvero impossibile non rimanere entusiasti dei personaggi che compongono il libro. Oltre all'eccentricissimo Lord Akeldama e all'amante di orrendi cappellini Miss Hisselpenny (già ampiamente conosciuti nel primo libro, ma che si avrà modo di approfondire ulteriormente) in questo nuovo episodio verrà dato più spazio al buffo clavigero dai capelli rossi Tunstell; all'opportunista sorellastra di Alexia, Felicity Loontwill; e ci saranno alcune succosissime new entries, come la misteriosa (e assolutamente scandalosa) Madame Lefoux; la bis bis bis bis... nipote di Lord Maccon, Lady Kingair; e il singolare Maggiore Channing Channing dei Channing di Chesterfield (solo il nome è un programma!).
Quindi, oltre all'interessante mistero di fondo da scoprire, questo romanzo è capace di intrattenere il lettore in maniera eccezionale tra situazioni divertenti, piccole stranezze, segreti da intuire, colpi di scena, svenimenti e attentati alla vita di Alexia di varia natura. Come se non fosse abbastanza, l'ambientazione vittoriana, tra bellissimi abiti e tazze di té, saprà deliziare tutte le lettrici romantiche; mentre i chiari riferimenti steampunk, tra dirigibili e strani marchingegni a vapore, accontenteranno i lettori con esigenze letterarie più particolori. Tutte queste caratteristiche mischiate assieme danno vita ad un romanzo unico che sa incontrare i gusti più disparati.
Se avete letto e amato "Soulless", vi consiglio caldamente di proseguire la lettura della serie.
Da parte mia non vedo l'ora che uscirà il terzo libro "Blameless", perché le ultime pagine di "Changeless" sono terminate in modo... come dire... un po' brusco, e vorrei tanto scoprire se il piccolo equivoco finale verrà chiarito. Non vi svelo nulla, ma sappiate che giunti alla fine agognerete il prossimo libro pure voi ;-)

E ora, per dare una migliore panoramica, passiamo a esaminare bene le varie parti che compongono il libro:

Cover (che non influenza il giudizio sul libro): Davvero carinissima!!!! La Dalai ha deciso di lasciare la cover originale e la reputo un'ottima scelta perché ha una grafica squisita.

Stile di scrittura: Molto scorrevole, finemente ironico, acuto e divertente. Non ho mai trovato uno stile di scrittura paragonabile a quello della Carriger, è davvero unico! Provare per credere!

Idee alla base della storia: Davvero originali, sia per la scelta di mescolare assieme tanti generi diversi e sia per la scelta di sdrammatizzare il tutto con umorismo e simpatia.

Caratterizzazione dei personaggi: Tutti i personaggi sono molto particolari e tutti, a modo loro, gradevolmente simpatici e divertenti. Anche dai personaggi più seriosi riescono a trapelare ogni tanto dei lati comici inaspettati che li rendono unici.

Editing e traduzione a cura della casa editrice: Sono lieta di poter dire che, a differenza del libro precedente, questo risulta molto più curato. I refusi sono un paio e la traduzione mi sembra ok. Ne sono rimasta soddisfatta, perché in questo modo anche la lettura è stata molto più piacevole e fluente.

voto:

Acquisto consigliato? Assolutamente sì! Se amate gli urban fantasy, l'epoca vittoriana, lo steampunk e volete leggere qualcosa di VERAMENTE diverso dalle solite pubblicazioni, questo è proprio il libro che fa per voi. Lo consiglio senza remore!!!!

Nessun commento:

Posta un commento