mercoledì 31 ottobre 2012

W... W... W... Wednesdays (82)


w... w... w...wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading


Questo è un giochino che funziona rispondendo a 3 semplici domande:
What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)
What do you think you’ll read next?(Quale libro sarà la tua prossima lettura?)
Ecco le mie risposte:


*What are you currently reading?



Ho ancora in lettura:  "Una moglie affidabile" di Robert Goolrick, facente parte della rubrica "Un libro a raggi X", verrà commentato un po' alla volta per tre settimane!!!!





*What did you recently finish reading?


Ho finito ieri:  "Gli zombi non piangono" di Rusty Fischer, una lettura carina, scorrevole, perfetta per Halloween. QUI LA MIA RECENSIONE!




Inoltre ho anche letto "La stella nera di New York" di Libba Bray, che mi è piaciuto moltissimo. Da leggere As-so-lu-tus-si-ma-men-te :-). QUI LA MIA RECENSIONE!










*What do you think you’ll read next?


Prossimamente leggerò i seguenti libri:  "Genesi" di Karin Slaughter , "Il canto della rivolta" di Suzanne Collins e "Abbiamo sempre vissuto nel castello" di Shirley Jackson.

Recensione: GLI ZOMBI NON PIANGONO

Recensione del libro "Gli zombi non piangono" di Rusty Fischer.


Titolo: Gli zombi non piangono
Serie: Living Dead Love Story, vol. 1
AutoreRusty Fischer
Traduzione: Sara Reggiani
Editore: Giunti Y
Data di pubblicazione: 17 Ottobre 2012
Pagine: 368
Prezzo: 12,00

Sinossi: Maddy Swift è una studentessa un po’ imbranata, che frequenta il liceo della tranquilla cittadina di Barracuda Bay e ha una cotta per il nuovo ragazzo della scuola. Quando Stamp la invita a una festa, la sua vi­ta è destinata a cambiare per sempre. Piove a dirotto e Maddy, tutta agghindata, esce di nascosto dal padre. Dopo essersi persa diverse volte, finalmente intravede le luci della festa e viene colpita in pieno da un fulmine. Appena si risveglia, si ritrova con la faccia in una pozzanghera, stordita e completamente inzaccherata. Ma il fango è l’ultimo dei suoi problemi: è quel buco fumante nel cranio, il cuore che non batte più e i polmoni che non funzionano a farle sorgere qualche sospetto... Una volta a casa, dopo una rapida ricerca in rete, scopre con raccapriccio di essersi trasformata in una delle creature che più la spaventano: una morta vivente. Gli zombi non piangono, ma fanno ridere tantissimo.

La mia opinione: Con uno stile di scrittura semi-ironico e dai risvolti velatamente trash, questo romanzo per ragazzi reinventa e sdrammatizza la figura degli zombie, che per una volta sono davvero lontani dai soliti canoni horror ai quali tutti noi siamo abituati. Certo, l'autore si è preso moltissime libertà artistiche nel descrivere la loro natura e i meccanismi che li coinvolgono ma trattandosi di un libro di fantasia tutto è permesso. Addentrandoci nella lettura scopriamo uno scenario abbastanza comune: una cittadina americana, una scuola, e un'adolescente non molto popolare a fare da protagonista. L'atmosfera però è leggermente grottesca, vi sono personaggi che si comportano in modo marcatamente strano, studenti misteriosamente deceduti per "incidenti" vari non meglio specificati, e la protagonista stessa ha ama ricalcare con un foglio di carta e un carboncino le tombe al cimitero: è il suo passatempo rilassante preferito. E la storia diventa ancora più bizzarra quando la protagonista viene colpita da un fulmine durante un temporale e si risveglia zombie, inizialmente ignara di esserlo. Questa è sicuramente la parte più divertente! La scoperta della sua trasformazione, la scoperta dei suoi nuovi istinti, il tentativo di camuffare la sua nuova natura, nonché la scoperta della presenza di altri zombie, strappa al lettore più di un sorriso. Successivamente, nella seconda parte del libro, l'ironia viene un po' accantonata per fare spazio a scene di maggiore azione dai contenuti più seri, ciò nonostante come lettura si mantiene sempre leggera, senza troppe pretese e a livello di trama è piuttosto lineare, gradevole al punto giusto, con anche qualche colpo di scena ben piazzato e un finale in sospeso che lascia la voglia di leggere il seguito. Un romanzo adatto soprattutto a chi vuole essere circondato da un clima dark e halloweeniano, carico di macabra ironia e una buona dose di sangue, senza però esagerare con l'orrore.

PS= L'unico difetto che mi sento di menzionare, è che l'autore è stato molto impreciso, sembra quasi che abbia scritto il libro senza riflettere (o rileggerlo) e ho notato più volte dei particolari che non tornano ed è davvero un peccato. Il fatto che questo libro sia dedicato ad un pubblico di giovani lettori non è una giustificazione a prestare poca attenzione ai dettagli. Anche cose di poca importanza, se menzionate nel libro, dovrebbero mantenere una logica e rimanere coerenti. Ad esempio? L'amica della protagonista viene sbandierata più volte come vegana (l'autore - nonostante non sia affatto un esperto in materia - lo rimarca più volte, anche se poteva benissimo evitarlo essendo del tutto ininfluente per i fini della storia) e poi mangia del comunissimo gelato? Oppure... il camper è allestito all'interno con normalissimi tavoli e sedie mobili in vimini (che si possono spostare proprio come quelli di casa, e anche qui vi è proprio una scena a rimarcarlo) e un secondo dopo parte incurante del fatto (o forse l'autore non ha mai viaggiato in camper) che in movimento tutto ciò che non sta ancorato saldamente a terra dovrebbe sbattere e rovesciarsi? E... cosa più importante... viene spiegato dettagliatamente il modo di trasformazione in zombie buoni e zombie cattivi e in una scena queste regole vengono del tutto ignorate e vi è una trasformazione in zombie buono ma svolta nella modalità che avrebbe dovuto creare uno zombie cattivo? Davvero, come storia non sarebbe male ma personalmente queste carenze mi infastidiscono tanto.

E ora, per dare una migliore panoramica, passiamo a esaminare bene le varie parti che compongono il libro:


Cover: La cover italiana è mi piace moltissimo, soprattutto amo la "cornicetta" ad effetto gotico che rimane stampata in rilievo.
Tra le cover straniere, ci sono:



La seconda (anche se meno bella della prima) è comunque la più adatta allo stile scanzonato del libro. E poi quel "tocco di giallo" è molto pertinente con la storia, mi piace!

Stile di scrittura: Scorrevole, semplice, al tempo presente in prima persona. Decisamente uno stile defaticante e piacevole, adatto alla trama.

Idee alla base della storia: Come idee di base le ho trovate ottime. Amo l'ironia grottesca e si adatta benissimo ad un contesto "zombesco" :-) Lo sviluppo della storia avrebbe potuto essere migliore, così come l'attenzione ai particolari che ho trovato parecchio latente.

Caratterizzazione dei personaggi: I personaggi sono descritti sufficientemente, non troppo approfonditi, ma ne sono comunque rimasta soddisfatta.

Editing e traduzione a cura della casa editrice: Non ho trovato refusi, edizione ben curata.

voto:


Acquisto consigliato? Consigliato ai giovani lettori e a chi vuole cimentarsi in una lettura di pura evasione atta a sdrammatizzare e "umanizzare" la figura degli zombie.

lunedì 29 ottobre 2012

Recensione: LA STELLA NERA DI NEW YORK

Ecco la mia recensione al libro "La stella nera di New York" di Libba Bray.



Titolo: La stella nera di New York
Serie: The Diviners, vol. 1
Autrice: Libba Bray
Traduzione: Antonella Rizzati
Editore: Fazi
Pagine: 585
Data di Pubblicazione: 12 Ottobre 2012
Prezzo: 17,50

Sinossi:  Evie O’Neill, dopo aver suscitato l’ennesimo scandalo nella noiosa cittadina di provincia in cui è nata, viene spedita dai genitori a vivere nell’effervescente New York City – e la ragazza ne è entusiasta. New York è la città dei locali, del contrabbando, dello shopping e del cinema, e non passa molto che Evie stringe amicizia con irriverenti Ziegfeld girls e scapestrati ragazzi di strada. Evie però non fa conoscenza solo con le luci sfolgoranti dell’età del jazz, ma anche con gli oscuri anfratti del Museo americano del Folclore, della Superstizione e dell’Occulto, che suo zio Will Fitzgerald – presso cui abita – dirige con l’aiuto di Jericho, uno strano ragazzo sempre immerso nella lettura. E quando una serie di omicidi a sfondo esoterico e riconducibili a uno spirito che torna dal passato vengono a galla, Evie e suo zio sono chiamati a collaborare alle indagini, e sono proiettati al centro del sistema mediatico. I due si lanciano nelle ricerche, ed è allora che quel misterioso potere divinatorio che la ragazza sa di avere si rivelerà utile a catturare il killer, prima che sia troppo tardi.

La mia opinione: Avvolto da una piacevole e particolareggiata atmosfera retrò, "La stella nera di New York" è un romanzo a dir poco sorprendente, che si distanzia notevolmente dai libri YA degli ultimi anni, donando al lettore un'esperienza di lettura veramente diversa e dallo stile ricercato. In realtà mi domando se un romanzo come questo, dotato di una trama multistrutturata e un'ambientazione vivida degna dei migliori romanzi storici, possa davvero essere definito uno Young Adult. E' riduttivo.
L'autrice riesce a ricreare un'ambientazione americana anni '20 precisa e di grande fascino,  l'impressione è di osservare le scene descritte con gli occhi anziché con la mente, sia per quanto riguarda il background che per ciò che succede all'interno della storia.
Leggendo la trama del libro non sapevo cosa aspettarmi, l'idea di un thriller paranormale mi stuzzicava, ma avevo avuto un'esperienza deludente con il libro "Shades" e avevo paura che anche questo potesse risultare banale e semplicistico come il libro sopracitato. Fortunatamente "La stella nera di New York" è di tutt'altro livello e non ne sono rimasta delusa!
La struttura della storia è parecchio complessa. La protagonista è Evie, diciassettenne vivace e anticonformista dotata del potere della divinazione, ma il narratore in terza persona pur mantenendo indiscusso il suo ruolo principale passa anche spesso ad altri punti di vista, a volte anche all'interno dello stesso capitolo ed è facile confondersi, soprattutto perché i personaggi sono molti e non tutti hanno dei legami tra loro, mentre altri saranno collegati solo successivamente. Questa moltitudine di punti di vista che si intersecano rende la lettura leggermente ostica (richiede un'ottima concentrazione), ma al tempo stesso crea molte aspettative e curiosità, non si vede l'ora di scoprire cosa si cela dietro ai tanti misteri che l'autrice ama introdurre lasciando aperti moltissimi interrogativi. L'elemento paranormale era quello che mi dava più perplessità, ma è invece amalgamato benissimo fin dal primo capitolo. Questa scelta rischiosa si è rivelata un asso nella manica, perché nel contesto narrato del romanzo non solo risulta credibile, ma rende la storia ancora più suggestiva donandole un tocco quasi horror. Io difficilmente mi lascio turbare dal paranormale, ma all'interno del libro ci sono scene che mettono davvero i brividi e altre che incutono addirittura paura, non l'avrei mai creduto.
Nonostante le pagine siano molte (quasi 600) e la narrazione non proprio fluidissima a causa dei tanti concatenamenti, la lettura scivola via abbastanza in fretta, solo mi sarei aspettata un finale chiarificatore che non è arrivato. Certo, la vicenda ha un finale ben delineato, però giunta alle ultime pagine mi sono accorta che i punti lasciati in sospeso sono ancora molti, vi sono state tante risposte, ma fomentate da altrettante nuove domande, quindi come romanzo non lo si può definire propriamente autoconclusivo e la voglia di saperne di più è troppa. Per questo non riesco a dare il massimo dei voti nonostante data l'originalità e lo stile se li sarebbe meritati.


E ora, per dare una migliore panoramica, passiamo a esaminare bene le varie parti che compongono il libro:


Cover: La cover italiana è molto bella (poi vi è anche una bellissima copertina rigida illustrata sotto la sovracopertina!) però io avevo un debole per la misteriosa cover USA che era questa:

Belle anche le altre cover straniere:
Cover Polonia
Cover UK

Stile di scrittura: Lo stile di scrittura è di tipo descrittivo e ricercato riuscendo nel contempo a mantenere una giusta dose di scorrevolezza. Non sembra il tipo di scrittura usuale dei libri YA, è molto più maturo, vivido e sofisticato. Stanca degli stili esageratamente semplici ammetto di averlo apprezzato enormemente.

Idee alla base della storia: Ho adorato l'ambientazione anni '20 mescolata al paranormale, non credevo ma è un connubio che si sposa proprio bene. Interessantissimo anche il mistero principale attorno al quale ruota tutta la vicenda, mistero che, anche se verrà risolto, non terminerà con la fine del libro, ma fornisce un alibi interessante per successive ed oscure involuzioni.

Caratterizzazione dei personaggi: I personaggi sono ben caratterizzati, nonostante su alcuni di loro rimanga un alone di mistero. Tra quelli che vengono più approfonditi troviamo Evie, Theta, Jericho, Memphis, mentre rimangono ancora piuttosto ambigui Will e Sam (quest'ultimo il mio preferito!). Sono comunque tutti tridimensionali e credibili, ampiamente sopra la media rispetto ad altri YA.

Editing e traduzione a cura della casa editrice: Tutto bene, ho notato solo due piccolissimi refusi poco gravi (mancanza d'accento in entrambi i casi).



voto:



Acquisto consigliato? Sì! Consigliatissimo a tutti gli amanti dell'occulto e del paranormale. Impossibile non appassionarsi a questo romanzo che mischia la spensieratezza della vita di città americana anni '20, con precise ricostruzioni storiche e ambientali, ad una trama oscura e misteriosa che sfocia sia nel thriller che nell'horror. Consigliato ai lettori YA più esperti ed esigenti. Personalmente lo consiglio caldamente anche a lettori adulti.

sabato 27 ottobre 2012

acquisti e regali (91)



"Acquisti e Regali" è una rubrica nella quale presenterò tutti i libri che ho acquistato, presi in prestito, ricevuti in regalo o tramite scambio. Farò un post nuovo ogni settimana, per aggiornare tutti i miei nuovi libri. 

La scorsa settimana, le nuove entrate nella mia libreria sono state:  





INCARCERON di Catherine Fisher
(Serie: Incarceron, vol.1)

Sinossi:  Incarceron è una prigione avveniristica e invisibile, dove i discendenti dei prigionieri originari vivono in un mondo oscuro scosso da rivalità e violenze. È un incrocio di inquietanti tecnologie, un edificio vivente, un Grande Fratello vendicativo e sempre in guardia, corredato di camere di tortura, sotterranei e passaggi segreti.
In questo luogo un giovane prigioniero, Finn, ha delle visioni della sua vita precedente e non riesce a convincersi di essere nato e cresciuto lì.
Nel mondo esterno Claudia, figlia del direttore di Incarceron, è intrappolata in un altro tipo di prigione – un universo tecnologico ma costruito con meticolosa cura affinché appaia come un’epoca antica – dove l'attende un matrimonio combinato con un ricco playboy che lei odia.
Arriverà un momento in cui Claudia e Finn, contemporaneamente, troveranno un oggetto, una chiave di cristallo, attraverso la quale potranno parlarsi. E allora sarà solo questione di tempo prima che i due mondi, finora separati dagli spessi muri di Incarceron, entrino in contatto…




IL TESTIMONE di Nora Roberts


Sinossi: Chicago, 2000. La sedicenne Elizabeth Fitch è dotata di un’intelligenza superiore alla media e si attiene scrupolosamente alla rigida tabella di marcia ideata per lei dalla madre. Finché un giorno decide di trasgredire le regole: si ubriaca in un locale notturno e si lascia trascinare in una villa sulla Lake Shore da un seducente uomo dall’accento russo. Ma lì assiste a qualcosa che non doveva vedere e che cambierà radicalmente la sua vita. Arkansas, 2012. Abigail Lowery vive in una piccola città abbarbicata tra le montagne della regione degli Ozark. Nella sua casa tra i boschi, progetta sofisticati sistemi di sicurezza, e i suoi unici compagni sono un cane feroce e un vasto assortimento di armi da fuoco. Conduce un’esistenza appartata, parla poco e non racconta mai nulla di sé. La sola presenza che tollera è quella del commissario di polizia Brooks Gleason, affascinato dalla sua natura solitaria. Gleason è il solo che abbia intuito il bisogno di protezione di Abigail, anche se non immagina che le sue difese servano a nascondere una storia che un giorno, fatalmente, dovrà essere rivelata...



GLI ZOMBI NON PIANGONO di Rusty Fischer

Sinossi: Maddy Swift è una studentessa un po’ imbranata, che frequenta il liceo della tranquilla cittadina di Barracuda Bay e ha una cotta per il nuovo ragazzo della scuola. Quando Stamp la invita a una festa, la sua vi­ta è destinata a cambiare per sempre. Piove a dirotto e Maddy, tutta agghindata, esce di nascosto dal padre. Dopo essersi persa diverse volte, finalmente intravede le luci della festa e viene colpita in pieno da un fulmine. Appena si risveglia, si ritrova con la faccia in una pozzanghera, stordita e completamente inzaccherata. Ma il fango è l’ultimo dei suoi problemi: è quel buco fumante nel cranio, il cuore che non batte più e i polmoni che non funzionano a farle sorgere qualche sospetto... Una volta a casa, dopo una rapida ricerca in rete, scopre con raccapriccio di essersi trasformata in una delle creature che più la spaventano: una morta vivente. Gli zombi non piangono, ma fanno ridere tantissimo.




GENESI di Karin Slaughter

(Serie: Georgia, vol. 1) 


Sinossi: Qualcuno ha passato del tempo insieme a lei. Qualcuno specializzato nell’arte d’infliggere il dolore... Un incidente di macchina. Una giovane donna è stata investita. E tuttavia ai medici appare subito chiaro come le ferite che offendono quella carne non siano dovute semplicemente all’impatto contro il veicolo. Qualcuno, prima dell’incidente, deve averle inflitto delle sofferenze atroci: una mente malata che forse, in quello stesso istante, sta scegliendo un nuovo terreno di caccia, un nuovo corpo da seviziare. Starà al coroner Sara Linton, al detective del Georgia Bureau of Investigation Will Trent e alla sua partner Faith Mitchell scoprire l’atroce verità, celata in una camera degli orrori incuneata nel buio dei sotterranei della città, una caverna in cui sono nascosti strumenti di tortura ‘così complicati, così orrendi, che la mente di Will non riusciva ad immaginare come l’assassino li facesse funzionare’. In quella caverna, c’è il corpo di una seconda vittima. E mentre le indagini stentano a trovare una direzione, il tempo sembra essersi alleato con il male e scorre, inesorabile, mentre un’altra vittima viene scelta, catturata, ed è ormai pronta per essere straziata...

giovedì 25 ottobre 2012

Un libro... a raggi X!!! (8) UNA MOGLIE AFFIDABILE




Parte oggi la nuova rubrica "Un libro... a raggi X!!!"
Di cosa si tratta?
Questa rubrica è stata ideata da me e da Morna (del blog Forgotten page a cui il mio blog è gemellato) e consiste nel leggere entrambe un determinato libro e commentarlo un po' alla volta, come una specie di commento a due voci in cui alternandoci diremo le nostre impressioni sul libro in oggetto.


Ed ecco che a distanza di una sola settimana torna la rubrica "Un libro a raggi X" con un nuovo libro da passare ai raggi X :-) Questa volta il libro è: "Una moglie affidabile" di Robert Goolrick e siccome il libro è diviso in tre parti commenteremo una parte ogni settimana. In questa prima puntata verrà presa in considerazione la parte prima.

Vi lascio intanto la scheda del libro:

Titolo: Una moglie affidabile
Autore: Robert Goolrick
Traduzione: Enrica Budetta
Editore: Frassinelli
Data di pubblicazione: 25 Maggio 2009
Pagine: 320
Prezzo: 18,50

Sinossi: Wisconsin, 1907. Nel freddo pungente dell'inverno, Ralph Truitt, ricco uomo d'affari, attende solitario alla stazione ferroviaria l'arrivo della donna che ha risposto al suo annuncio matrimoniale: "Cerco moglie affidabile". Ma Catherine Land, che scende dal treno proveniente da Chicago, non è certo la "donna semplice e onesta" che Ralph aspettava, bensì una giovane e sofisticata sconosciuta, determinata tuttavia a conquistarlo. Sul suo volto Ralph legge subito la menzogna, ma c'è qualcos'altro - l'ombra di tristezza che le vela lo sguardo? la bellezza struggente e inaspettata? - che lo convince a portarla comunque a casa con sé. Mentre scivolano in silenzio attraverso la campagna gelida e immobile, entrambi si interrogano sul nuovo corso della loro esistenza: Catherine si lascia alle spalle le luci della città e un passato misterioso; Ralph, tormentato dal ricordo di una tragica storia famigliare, vorrebbe scacciare per sempre i fantasmi che non gli danno tregua. Nella grande casa di lui, isolati dalla neve che cade implacabile, giorno dopo giorno Catherine e Ralph si riveleranno l'uno all'altra, in un gioco di seduzione dove i ruoli si confondono, scoprendo a poco a poco segreti, bugie, desideri. E una profonda, invincibile passione.


Ecco la nostra opinione della PRIMA PARTE:
(vi avviso che potranno esserci dei piccoli spoiler della trama, ma niente di compromettente)


MORNA: Come sempre ormai, parto con le mie considerazioni estetiche. La cover mi piace! La foto su internet non rendeva giustizia, ma dal vivo è davvero molto bella. Lo sguardo della donna poi è molto profondo e, almeno per il momento, la trovo in linea con le premesse del romanzo. Mi piace anche l’edizione che nonostante sia un’ economica (almeno la mia) è curata nei dettagli e nei particolari.

SARA: Io ho l'edizione non economica, ma la cover è la stessa e il formato è brossurato. Per quanto riguarda l'immagine di copertina devo dire che non hanno avuto tantissima fantasia, perché quella donna (che poi sarebbe un quadro dell'artista John Singer Sargent e la donna ritratta è "Lady Agnew of Lochnaw") è già stata presa come soggetto di tantissime copertine di libri sia italiani che stranieri (tra gli italiani "La donna in bianco" e "Le osservazioni", ma sicuramente ce ne sono anche altri). Comunque, a parte questo, è un'immagine che secondo me si accorda molto bene ai contenuti del libro (lo sguardo della donna è splendidamente enigmatico), quindi anche se non originale mi piace.

MORNA: Per quanto riguarda invece il romanzo in sé, devo dire che non vedevo letteralmente l’ora di incominciarlo. E’ stato più o meno una specie di colpo di fulmine. Da quando ho letto la trama che mi ha suscitato una curiosità quasi maniacale, non ho fatto altro che aspettare che mi arrivasse! Bene, lo dico ad alta voce: le mie aspettative su questo romanzo erano altissime!!! Ci sono un sacco di fattori che mi ispiravano moltissimo come l’ambientazione temporale e geografica e le premesse della storia. Spero ardentemente che non sarò delusa nel futuro dall'evoluzione della vicenda!! Per il momento, le prime 116 pagine ovvero la prima parte del romanzo, non mi è affatto dispiaciuta. Ammetto che mi sarei aspettata qualcosa di meglio, ma tutto sommato non mi posso lamentare. Ho apprezzato alcune svolte narrative inaspettate (vedi la caduta dalla carrozza) Mi è piaciuto molto lo stile dell’autore, l’ho trovato piuttosto ricercato e questo è ovviamente un punto a favore. Mi è piaciuto anche il fatto che non ci sia un punto di vista fisso, neanche all’interno di un singolo capitolo ma che al contrario, sia continuamente alternato tra quello di Ralph e quello di Catherine. Che per inciso, sono anche i personaggi più ambigui in cui mi sia mai imbattuta!!

SARA: Io invece avevo adocchiato questo libro già da qualche anno, la trama mi affascinava, ma non mi convinceva del tutto, mi sono decisa a comprarlo perché scontato del 55%. Avevo il timore di imbattermi nella copia di un film che avevo già visto, ma speravo di sbagliarmi. Invece non mi sbagliavo. Sto parlando del film "Original Sin" con gli attori Antonio Banderas e Angelina Jolie, uscito al cinema una decina di anni fa. Quel film è in realtà stato tratto da un altro libro (che non conosco), mentre il libro "Una moglie affidabile" è stato scritto solo nel 2009, quindi mi sembra strano che l'autore l'abbia scritto inconsapevolmente. La trama iniziale è praticamente la stessa del film. Lui ricco, pubblica un annuncio per cercare moglie senza implicazioni sentimentali, lei risponde all'annuncio allegandogli una foto che non è la sua (ma è di una donna molto meno attraente) e poi solo quando si incontrano lui scopre la menzogna e inizialmente è interdetto, ma poi lei è talmente bella che lo affascina. Anche nel film lei ha un passato losco ed è animata da cattive intenzioni (mi ricordo delle scene con del veleno, proprio come lascia intendere anche questo libro). Ammetto di essere rimasta delusa da tutti questi particolari copiati e quindi non ho apprezzato la storia come avrei fatto se la trama fosse stata per me un'assoluta novità. Di bello c'è comunque l'ambientazione fredda e nordica (che è del tutto diversa a quella calda e latino-americana del film) che personalmente ho trovato suggestiva proprio perché io adoro le zone interne del nord america, e anche io ho apprezzato lo stile di scrittura ricercato dell'autore e il fatto che il punto di vista della narrazione sia molto dinamico e cambi da un personaggio all'altro anche all'interno dello stesso capitolo. A livello di personaggi ne sono rimasta insoddisfatta, perché nessuno dei due mi piace, sono entrambi troppo ossessivi, e lo sono in maniera decisamente fastidiosa.

MORNA: Alla fine di questa prima parte arriviamo a comprendere maggiormente Ralph, ma di lei sappiamo davvero poco: né il passato, né i suoi piani per il futuro (anche se si è capito benissimo che non sono dei più pacifici!!) Diciamo che per come la vedo io, il libro è in stallo, dipende da qui in avanti come continuerà; l’autore ha davanti a se parecchie opzioni tutte più che sfruttabili – in primis il cambio di ambientazione - spero quindi che lo faccia al massimo delle sue possibilità!

SARA: Io dopo questa prima parte mi auguro che la storia prenderà una piega del tutto diversa da quella del film che ho visto, perché altrimenti so già come andrà a finire (sono passati tanti anni ma purtroppo me lo ricordo bene!). Da quello che ho intuito c'è un tentativo di diversificarsi, quindi spero che l'autore sarà in grado di sorprendermi dato che fin'ora non l'ha fatto.

MORNA: In conclusione quindi questi primi capitoli mi sono piaciuti, anche se mi aspettavo di meglio in termini di presa sul lettore che comunque non è indifferente. Per ora non voglio sbilanciarmi troppo, il mio voto parziale è di 4 stelline.

SARA: A parte la delusione per via di una trama che già conoscevo, anche io mi aspettavo di meglio a livello di coinvolgimento. Speravo che l'autore puntasse maggiormente ad una narrazione introspettiva e varia (e l'unico capitolo che in questi termini mi ha soddisfatta è stato il primo capitolo), mentre ho invece notato un'ossessione troppo marcata per quanto riguarda la sessualità, che alla lunga mi sta annoiando. Il mio voto parziale è di 3 stelline, proprio perché ancora spero che migliori, le potenzialità ci sono.

mercoledì 24 ottobre 2012

FANUCCI EDITORE SBARCA A LUCCA COMICS&GAMES 2012



PER LA PRIMA VOLTA!!

FANUCCI EDITORE A LUCCA COMICS AND GAMES 2012


Fanucci sbarca per la prima volta a Lucca per l’edizione 2012 del Lucca Comics&Games, il Festival Internazionale del Fumetto, del Cinema d’animazione, dell’Illustrazione e del Gioco che si tiene a Lucca dal 1 al 4 novembre.
In un grande stand dedicato potrete trovare il meglio dell’attuale catalogo fantasy e fantascienza targato Fanucci.
Il ricco programma di incontri vedrà alternarsi autori Fanucci ad eventi di approfondimento sui grandi scrittori della letteratura sci-fi, e quindi insieme a Silvana De Mari, Mark Menozzi, Teo Benedetti, Lena Valenti e Victoria Álvarez che vi aspettano per parlare dei loro nuovi libri e firmare le vostre copie, potrete approfondire l’opera dickiana, a trent’anni dalla morte dell’autore che ha rivoluzionato il modo di raccontare il fantastico, insieme all’editore Sergio Fanucci e ad alcuni dei maggiori esperti di Philip K. Dick.

Un’esperienza da condividere tutti insieme… gli amanti del genere fantastico insieme al principale editore di riferimento in Italia.


Inoltre in edizione speciale per Lucca Comics&Games 2012 alcuni titoli della Collezione Fantasy ormai introvabili saranno disponibili in 100 copie esclusive: "L’occhio del mondo" di Robert Jordan, il primo emozionante volume del ciclo La Ruota del Tempo; i 4 volumi de La Saga di Elric di Melniboné di Michael Moorcock; La terra morente, Le avventure di Cugel l'astuto, La saga di Cugel, Rhialto il meraviglioso ovvero tutti i titoli del ciclo La terra morente di Jack Vance. Se volete essere sicuri di trovare la vostra copia a Lucca potete prenotarla inviando una e-mail all'indirizzo info.ordini@fanucci.it con l’oggetto PRENOTAZIONE SPECIALE L&G 2012, indicando il vostro nome e il titolo richiesto nel testo del messaggio.

NON MANCATE!

VI ASPETTIAMO ALLO STAND A701 nel PADIGLIONE CARDUCCI dal 1 al 4 novembre dalle 9:00 alle 19:00


Gli eventi in dettaglio:

Philip K. Dick: pensieri liberi di Sergio Fanucci - incontro giovedì 1 novembre h. 13:30 @Sala Giovanni Ingellis – La produzione letteraria di Philip K. Dick, il tormentato e geniale padre della fantascienza postmoderna, ripercorsa dall'editore che detiene i diritti italiani di tutta la sua produzione. Un ritratto penetrante e appassionato di Dick e della sua opera (da Ubik a Cronache del dopobomba, da Blade Runner alle numerose raccolte di racconti): un nuovo modo di guardare all'opera dickiana per i suoi numerosi estimatori e un incontro introduttivo per i lettori che devono ancora scoprirlo. In occasione dei 30 anni dalla morte di Philip K. Dick (2 marzo 1982), Fanucci ha portato in libreria i suoi trenta migliori romanzi di fantascienza in edizione tascabile, ha pubblicato l’inedito Lo stravagante mondo di Mr. Fergesson e una nuova edizione del romanzo Vulcano 3, curata da Carlo Pagetti e con la traduzione da Tommaso Pincio.

Lena Valenti – IL LIBRO DI JADEpresentazione giovedì 1 novembre h. 16:45 @Sala Giovanni Ingellis – 17:30 sessione autografi presso il nostro stand - Per la prima volta in Italia, l’autrice della saga romance-fantasy più famosa di Spagna ci presenta un mondo fatto di magia e rituali sacri, di legami scritti nel destino e di una sensualità che va oltre ogni umana immaginazione. Lasciarsi andare non è mai stato così facile...

Teo Benedetti – LA SCIABOLA DEL BUCANIERE - presentazione sabato 3 novembre h. 10 modera Pierdomenico Baccalario @Sala Giovanni Ingellis – h. 11 sessione autografi presso il nostro stand - Preparatevi a una lotta sul filo di lame arrugginite, scimmie impazzite, cocomeri rotolanti e, ovviamente, improvvisazione, tantissima improvvisazione.
Il giovane apprendista pirata Tomatito torna con una nuova avventura che metterà alla prova il suo coraggio e il suo spirito ribelle!

Mark Menozzi – IL VASCELLO FANTASMApresentazione sabato 3 novembre h. 10 modera Pierdomenico Baccalario @Sala Giovanni Ingellis – h. 11 sessione autografi presso il nostro stand - Solo affrontando pericoli e insidie e sperimentando i poteri magici del suo anello, Tyle potrà sconfiggere le proprie paure e dimostrare a Kendrist, il suo eroe, di non essere più solo un ragazzo.

Silvana De Mari - LA PROFEZIA DEL MONDO DEGLI UOMINI – L’EPILOGO - presentazione sabato 3 novembre h. 14:15 @Sala Giovanni Ingellis15:30 sessione autografi presso il nostro stand - La Profezia fatta affinché il mondo sia di nuovo salvato deve avverarsi e si avvererà grazie agli eroi più inverosimili: il soldato addetto alle latrine, un donna di costumi discutibili, un truffatore che si spaccia per negromante, un bambino piagnucoloso. Le vie sono infinite e imprevedibili, e alla fine la spirale farà il suo ultimo giro così che alla fine tutto avrà avuto un senso. Tutto avrà avuto una spiegazione.

Victoria Álvarez – ETERNApresentazione sabato 3 novembre h. 14:45 – 15:30 @Sala Giovanni Ingellis sessione autografi presso il nostro stand - Una serie di omicidi irrisolti. Un dono in grado di sconvolgere gli equilibri dell’aristocrazia londinese. Sei gocce di un liquido rosso come il sangue, eterno come il bacio del vero amore.

Anteprima: ETERNA

E' con grandissimo piacere che sono lieta di comunicarvi un'anteprima da urlo. Un libro che personalmente mi incuriosisce tantissimo e che non vedo l'ora di leggere. Si tratta di "Eterna" di Victoria Alvarez, disponibile nelle librerie a partire dal 15 Novembre 2012, per la casa editrice Fanucci.

Ecco la scheda del libro:


Titolo: Eterna
Autrice: Victoria Alvarez
Traduzione: Laura Miccoli
Editore: Fanucci (collana Tif Extra)
Pagine: 512
Data di Pubblicazione: 15 Novembre 2012
Prezzo: 16,90

Sinossi:  Londra, 1888.
Annabel Lovelace è cresciuta nel cimitero di Highgate, e non conosce nulla al di fuori delle sue alte mura. Abbandonata a soli quattro anni dalla madre, ha come unico affetto la cara zia Heather. Senza di lei non potrebbe affrontare il terribile zio Tom, custode del cimitero. A sei anni, dopo aver sofferto di cuore sin dal primo anno di vita, il medico di famiglia le prescrive una medicina che dovrà accompagnarla per sempre... Sei gocce di digitale purpurea per mantenerla in vita, sei gocce rosse come il sangue che la strapperanno alla morte. Insieme alle preziose gocce, arriverà per Annabel una sorpresa sconvolgente, che marcherà la sua esistenza fino alla fine dei suoi giorni. È in grado di comunicare con l’aldilà, di dare voce a coloro che l’hanno persa per sempre. Dieci anni dopo, Annabel è divenuta la medium più affermata del Paese, attirando l’interesse e le invidie dell’aristocrazia londinese. Se da un lato i suoi poteri verranno utilizzati da Scotland Yard per risolvere i casi più intricati, dall’altro la porteranno ad avvicinarsi a una presenza oscura e intrigante, alla quale non potrà fare a meno di legarsi...
E per rimanergli accanto, sfiderà il tempo e lo spazio, fino a varcare la soglia stessa della vita. Un romanzo che parla di amore eterno e di intrighi, con una dose di suspense che avvolge il lettore in una spirale travolgente. Pagina dopo pagina l’autrice ci immerge in un’atmosfera ricca di rimandi alla Londra dell’800, dal sapore dickensiano, con una maestria propria dei grandi del genere.


Una serie di omicidi irrisolti. Un dono in grado di sconvolgere gli equilibri dell’aristocrazia londinese. Sei gocce di un liquido rosso come il sangue, eterno come il bacio del vero amore.


“Victoria Alvarez racconta la storia indimenticabile di una medium nella Londra dell’Ottocento, fondendo con estrema abilità romanticismo e suspense.” La Vanguardia



L'AUTRICE:

Victoria Álvarez è cresciuta circondata dai libri. Sin da piccola ha avuto una spiccata propensione per la scrittura. Ha vinto una lunga serie di concorsi letterari che l’hanno portata alla pubblicazione del suo primo romanzo. La meticolosa ricostruzione storica, l’ambientazione curata nel dettaglio, un cast di personaggi indimenticabile, il tutto accompagnato da una penna dall'indubbio valore letterario, l’hanno imposta come una delle voci più interessanti del panorama attuale. Eterna è un vero fenomeno internazionale, in corso di pubblicazione in diversi paesi stranieri. Negli ultimi anni l’autrice ha vissuto tra Parigi, Roma e Salamanca, dove sta attualmente portando a termine un dottorato in letteratura.



W... W... W... Wednesdays (81)



w... w... w...wednesdays è stato creato da MizB di ShouldBeReading


Questo è un giochino che funziona rispondendo a 3 semplici domande:
What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Quale libro hai finito di recente?)
What do you think you’ll read next?(Quale libro sarà la tua prossima lettura?)
Ecco le mie risposte:


*What are you currently reading?



Ho iniziato ieri sera la lettura di:  "Una moglie affidabile" di Robert Goolrick. Questo libro entrerà nella rubrica "Un libro a raggi X", verrà commentato un po' alla volta per tre settimane!!!!





*What did you recently finish reading?


Ho finito:  "La ragazza di fuoco" di Suzanne Collins, che purtroppo mi ha un po' delusa rispetto al primo libro di Hunger Games. QUI LA MIA RECENSIONE!




Inoltre ho anche letto "Delirio di una notte di mezza estate" di David Safier. Una storia simpatica e carica di umorismo. QUI LA MIA RECENSIONE!











*What do you think you’ll read next?


Prossimamente leggerò i seguenti libri:  "La stella nera di New York" di Libba Bray , "Il canto della rivolta" di Suzanne Collins e "Abbiamo sempre vissuto nel castello" di Shirley Jackson.

martedì 23 ottobre 2012

Mini-recensione: DELIRIO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

Ecco la mia piccola recensione del libro "Delirio di una notte di mezza estate" di David Safier.



Titolo: Delirio di una notte di mezza estate
Autore: David Safier
Traduzione: Laura Bortot
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 276
Data di Pubblicazione: 3 Maggio 2011
Prezzo: 18,90

SinossiQuando un uomo e una donna dividono la quotidianità, le difficoltà non mancano. Ma se sono addirittura costretti a dividere un solo corpo, il caos è inevitabile. Rosa – dal cuore infranto – si fa ipnotizzare, risvegliandosi poco dopo nel corpo di un uomo impegnato in un duello. È il 1594, e l’uomo in questione è William Shakespeare. A Rosa sarà permesso tornare ai giorni nostri solo dopo aver compreso il significato del vero amore. Impresa tutt'altro che facile, perché l’autore di Romeo e Giulietta ha ancora molto da imparare sull'argomento .. Eppure, tra un litigio e l’altro, tra i due nasce la più straordinaria e unica storia d’amore di tutti i tempi.

La mia opinione: "Delirio di una notte di mezza estate", come anche il titolo e la simpaticissima cover lasciano intendere, è una frizzante (e delirante) commedia umoristica. La trama è semplicemente geniale, impossibile non provare affetto per la surreale accoppiata protagonista del libro, soprattutto per William Shakespeare, che l'autore delinea come un personaggio a dir poco esilarante. Una lettura che non ha mancato di divertirmi e farmi sorridere. Anzi, certi dialoghi mi hanno fatto proprio ridere di gusto! Come contrappeso devo dire che alcune battute le ho invece trovate esageratamente demenziali, quindi non ho apprezzato proprio tutta l'ironia generosamente elargita, ma solo una parte, preferendo di gran lunga le battute di lui (Shakespeare) a quelle di lei (Rosa). Inoltre sono rimasta poco entusiasta dalla morale che l'autore vuole dare alla storia, donando alla parte finale del libro un marcato taglio da manuale self-help per donne insicure.
Insomma... una commedia brillante non esente da difetti, soprattutto a livello di contenuti, ma che nel contempo raggiunge in pieno gli obiettivi prefissati: intrattenere piacevolmente il lettore e fargli passare alcune ore di puro relax. Da provare come antistress!



«Per l'aspetto che avete, Madam» replicai «abbondate di un tale numero di anni che certamente conoscerete i tempi biblici per esperienza diretta»
...
«Suppongo che siate sopravvissuta al Diluvio Universale nuotando dietro all'Arca di Noè»
...
«E quando al sesto giorno Dio creò l'uomo, voi vi aggiravate già da qualche tempo sulla terra, immagino».


PS= Carinissima la cover italiana, mi piace assai. Ma anche molto bella quella originale tedesca, che somiglia tantissimo a un fumetto:



voto:


Acquisto consigliato? Se volete farvi due risate e staccare la spina da letture impegnative questo è certamente il libro che fa per voi.